La falegnameria su misura a Modena

Falegnameria su misura metà ottocento
Litografia di falegnameria di metà ottocento

 

La produzione su grande scala abbatte i tempi e quindi i costi. Se nella pubblicità un comodino costa 10, lo stesso comodino prodotto da un artigiano in 1 esemplare costa probabilmente 20;

(Maggio 2015) il costo medio del lavoro in Italia è, dato diffuso dalla RAI, 24 euro/ora.

Vuol dire che un giorno (di 8 ore) di lavoro costerebbe 192 euro.

 

 

 

 

  

Falegnameria su misura di metà XX secolo
Tipica falegnameria seconda metà del XX secolo

 

Negli ultimi quarant'anni molte piccole falegnamerie hanno ceduto il passo a ikea e internet, diminuendo costantemente di numero.

 

      Altre si sono specializzate o ingrandite con importanti investimenti: solo infissi, solo scale, solo mobili, solo montature di occhiali, solo sedie, devono produrre con continuità e magari vendere su vasta scala.

 

 

 

 

Moderna falegnameria
Moderna falegnameria
Truciolare rivestito: è il materiale comunemete usato nella produzione industriale di mobili.
Truciolare rivestito: è il materiale comunemete usato nella produzione industriale di mobili.

Il sistema industriale è alla continua ricerca di lavorazioni rapide ma il legno massiccio non è a suo agio in una simile cornice. Un oggetto costruito in un buon legno massello ha una prospettiva di vita molto più lunga rispetto ad una controparte in truciolare, ma necessita  più tempo per la stagionatura, e  più ore nella fase di costruzione e finitura del manufatto. 

 

Una parte del lavoro necessario per costruire un mobile in legno massello, è in pratica già fatto usando un pannello prefabbricato e tale lavoro è visibile nel costo dei pannelli. Per esempio, il compensato di pioppo costa al m3 più del pioppo massello.

Ed ecco allora spiegato perché si dice comunemente che un oggetto in legno massello costa di più..non è il materiale a costare di più,  ma è necessario più tempo per finirlo, soprattutto.